No Banner to display


CAMICIA CON CRAVATTA 2-16A €.20,40
CAMICIA CON CRAVATTA 2-16A €.20,40
GILET TESSUTO OPERATO 6-30M €.19,20
GILET TESSUTO OPERATO 6-30M €.19,20
CARDIGAN FELPA CON CAPPUCCIO 6-30M €.14,40
CARDIGAN FELPA CON CAPPUCCIO 6-30M €.14,40

MISURAPRESSIONE DA POLSO €.29,00
MISURAPRESSIONE DA POLSO €.29,00
Calvin Klein CK Be Unisex – EdT 100ML €.39,00
Calvin Klein CK Be Unisex – EdT 100ML €.39,00
CHICCO – PASSEGGINO GIOCO €.50,00
CHICCO – PASSEGGINO GIOCO €.50,00

SICILIA IN FIAMME, ANCORA INCENDI. SONO QUASI TUTTI DOLOSI, DICONO I SINDACI

Ancora fiamme in Sicilia, ancora incendi. E sono quasi tutti dolosi, denunciano i Sindaci. L’ultimo incendio ha divorato Monte Polizo a Salemi, le fiamme hanno minacciato le abitazioni. Ne parliamo qui.

Continuano quindi i roghi in Sicilia, in tutta la Regione. Giuseppe Peraino, Sindaco di San Vito Lo Capo, parla chiaramente di piromani in azione. E gli fanno eco i Sindaci delle altre città coinvolte dall’emergenza incendi di questi giorni.

CANADAIR. Continua senza sosta l’impegno dei Canadair e degli elicotteri della flotta aerea dello Stato, coordinati dal Dipartimento della Protezione Civile:gli equipaggi sono stati impegnati dall’alba al tramonto nelle operazioni di spegnimento dei numerosi incendi boschivi per cui si è reso indispensabile il supporto aereo alle operazioni svolte dalle squadre a terra.
Secondo i dati resi disponibili dalla Protezione Civile ieri sono state 22 le richieste di concorso aereo ricevute dal Centro Operativo Aereo Unificato (COAU) del Dipartimento.
L’intenso lavoro svolto dai piloti dei mezzi della flotta aerea dello Stato ha consentito di mettere sotto controllo o spegnere la maggior parte dei roghi, le attività di lancio di acqua e liquido ritardante sono proseguite finché le condizioni di luce consentiranno agli equipaggi di operare in sicurezza.
Nel ricordare che la maggior parte degli incendi boschivi è causata da comportamenti superficiali o, spesso, dolosi e che la collaborazione dei cittadini può essere decisiva, il Dipartimento della Protezione Civile invita a segnalare al 115 o, dove attivato, al numero unico di emergenza 112 anche le prime avvisaglie di un possibile incendio boschivo. “Fornendo informazioni il più possibile precise, si contribuisce in modo determinante nel limitare i danni all’ambiente, consentendo a chi dovrà operare sul fuoco di intervenire con tempestività, prima che l’incendio aumenti di forza e di capacità distruttiva.” Sottolinea la Protezione Civile.

SCALA CROMATICA. A partire da lunedì 12 agosto la scala cromatica utilizzata dalla Regione Sicilia per segnalare i livelli di allerta collegati alla pericolosità del rischio incendi e delle ondate di calore subirà una variazione che la renderà omogenea a quella adottata a livello nazionale.

“Nell’ambito delle attività alla campagna di prevenzione e contrasto agli incendi boschivi – dice Calogero Foti, responsabile del Dipartimento della protezione civile della Presidenza della Regione Siciliana – è emersa la necessità di utilizzare standard di comunicazione facilmente riconoscibili e comuni su tutto il territorio nazionale”. “Quando ci si confronta con il tema dell’emergenza, infatti – sottolinea Foti – è fondamentale che tutti sappiano leggere e interpretare i messaggi in maniera immediata, chiara e senza pericolo di incomprensioni. La popolazione e gli operatori devono riconoscere immediatamente il contenuto delle informazioni ricevute. Utilizzare standard condivisi diventa fondamentale per affrontare le situazioni di emergenza”.

Le disposizioni emanate dal DRPC Sicilia danno attuazione al decreto legislativo n.1 del 2018 che, tra le altre cose, prevede che la comunicazione avvenga con l’utilizzazione di strumenti e terminologia comune. A partire da lunedì, pertanto, il bollettino di Avviso rischi incendi e ondate di colore, emesso quotidianamente dal Dipartimento Regionale della Protezione Civile, utilizzerà i nuovi standard cromatici uniformandosi a quelli nazionali.

09 agosto 2019