Sgarbi: «Basta con Musumeci, è un maleducato: mi dimetto»

L’assessore regionale ai Beni culturali esce dalla giunta: «Consegno oggi la lettera di  dimissioni, non voglio più rapporti col governatore». E rivela: «Il mio successore sarà Sebastiano Tusa».

PALERMO – «Consegno oggi la lettera di  dimissioni al mio capo di gabinetto, non voglio avere alcun rapporto con Musumeci che è un gran maleducato». Così Vittorio Sgarbi annuncia ai cronisti le sue dimissioni da assessore ai Beni culturali in Sicilia. Il critico d’arte poi aggiunge: «Ogni rapporto politico e umano con Musumeci è interrotto definitivamente, non ho intenzione di parlare con lui dopo che non ha risposto al mio invito». Sgarbi ha mostrato ai cronisti i messaggi che ha inviato dal suo telefonino al presidente della Regione per invitarlo all’incontro con i finanziatori interessati al progetto del tempio G: tre sms ai quali Musumeci non ha risposto. Nell’ultimo sms Sgarbi ha scritto a Musumeci: «La tua maleducazione resterà nella mia memoria».

Sempre Sgarbi ha quindi annunciato: «Il mio successore sarà Sebastiano Tusa». Tusa è attualmente il Soprintendente del Mare della Regione Siciliana. «Mi riservo di firmare tutte le carte entro Pasqua – ha concluso Sgarbi – e poi faremo una conferenza stampa con il mio successore, Sebastiano Tusa, che ho indicato al presidente dell’Ars Gianfranco Micciche. Una indicazione che il governatore Musumeci sembra avere accolto».

di Redazione

27/03/2018

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.