SALVINI IN SICILIA, L‘OMAGGIO A FALCONE E IL SÌ AL PONTE SULLO STRETTO: UN’OPERA FONDAMENTALE E CHE DÀ LAVORO

Tour in Sicilia per il leader della Lega Matteo Salvini. Dopo avere lasciato l’aeroporto “Falcone-Borsellino”, prima tappa della giornata nell’Isola, come si vede dal video, è stata la Stele di Capaci, per un omaggio alle vittime della strage di mafia del 23 maggio 1992: Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli agenti di scorta Rocco Dicillo, Antonio Montinaro e Vito Schifani.

  • COMPLETO FELPA GLITTER BIMBA 2-8A €.37,99
    COMPLETO FELPA GLITTER BIMBA 2-8A €.37,99
  • TSHIRT STAMPA MACRO 2-16A €.11,99
    TSHIRT STAMPA MACRO 2-16A €.11,99

Ai margini del Giardino della memoria, ad attenderlo, le Sardine e i militanti di Potere al popolo. Dopo Capaci, Salvini si è diretto a Porticello, per un incontro con i pescatori e poi a Bagheria per la conferenza stampa.

“La mafia non è ancora stata vinta. Lotta alla mafia significa aiutare le forze dell’ordine ma anche dare lavoro”, ha detto il leader della Lega, incontrando i giornalisti dopo avere deposto una corona di alloro a Capaci.

  • CHICCO MAGICA TROTTOLA €.19,90
    CHICCO MAGICA TROTTOLA €.19,90

“Oggi è una giornata fondata sul lavoro. Incontriamo pescatori, artigiani commercianti, disoccupati operai. Mentre altri organizzano passerelle coi vip io ho scelto di dedicare la giornata di oggi al lavoro in Sicilia e la giornata di domani al lavoro in Calabria”.

Poi il riferimento al ponte sullo Stretto, il cui dibattito è di nuovo di attualità: “Le infrastrutture sono fondamentali per il lavoro. Un ponte che unisca Sicilia e Calabria serve all’Italia, ai siciliani ai calabresi. E dà lavoro a migliaia e migliaia di persone”.

© Riproduzione riservata

FONTE: GDS