Reddito di cittadinanza, un Cervellone analizza le istanze: i dati. L’INPS ha Respinto un quarto delle domande

VESTITO IN ORGANZA A FIORI 2-16A €.37,60
VESTITO IN ORGANZA A FIORI 2-16A €.37,60
VESTITO NEONATA MEILISA BAI 9-36M €.40,00
VESTITO NEONATA MEILISA BAI 9-36M €.40,00
GIUBBOTTO NYLON TRAPUNTATO BIMBA BIRBA €.35,20
GIUBBOTTO NYLON TRAPUNTATO BIMBA BIRBA €.35,20

TUTINA NEONATO READY TO SCHOOL 1-6 MESI €.13,20
TUTINA NEONATO READY TO SCHOOL 1-6 MESI €.13,20
GIUBBOTTO BIMBO NYLON 2-16A €.32,00
GIUBBOTTO BIMBO NYLON 2-16A €.32,00
PANTALONE DRILL 6-30M €.14,40
PANTALONE DRILL 6-30M €.14,40

CHICCO – SCHOOL €.32,00
CHICCO – SCHOOL €.32,00
CHICCO – CIRCUS BUS €.42,00
CHICCO – CIRCUS BUS €.42,00
AQUAREL FIOCCHI DI NASCITA €.30,00
AQUAREL FIOCCHI DI NASCITA €.30,00

Le domande del reddito di cittadinanza vengono analizzate in automatico da un sistema

In Sicilia una domanda per ottenere il reddito di cittadinanza su quattro viene respinta dall’Inps. E viene rispedita al mittente in maniera automatica da una sorta di “Cervellone” appositamente creato per l’elaborazione delle milioni di istanze che l’istituto di previdenza prevedeva di ricevere.

Al 17 giugno 2019 sono 251.993 le domande del reddito di cittadinanza giunte all’INPS dalla Sicilia. Sono 175.593 quale finora accolte, 57.085 quelle respinte e 19.555 quelle in istruttoria. I dati sono stati presentati questa natt9dal presidente nazionale dell’INPS Pasquale Tridico a Palermo nella sede di via Laurana.

Palermo e Catania sono le province con più richieste di reddito di cittadinanza. Messe assieme totalizzando oltre il 55% del totale.

Nel capoluogo sono state presentate 75.703 domande (53.827 quelle accolte), per una classifica che vede poi Catania (60.773 domande presentate e 41.382 quelle accolte), Agrigento (21.126, di cui 14.936 accolte), Siracusa (20.912 presentate, 14.636 accolte), Trapani (18.321 domande, 12.902 sì), Caltanissetta (11.167 richieste, 7.949 approvate), Ragusa (8.261 domande, 5.463 via libera) ed Enna (7.197 domande e 5.207 ok).

Le domande relative al reddito di cittadinanza, fortemente voluto dal MoVimento 5 Stelle, in Sicilia hanno dato dignità a circa mezzo milione di persone (considerando in media tre persone per nucleo familiare). Per Tridico si tratta di lavoro eccellente compiuto dall’Inps che ha garantito quanto dettato dall’articolo 3 della Costituzione italiana. Si è trattato anche di un lavoro quasi perfetto garantito da un sistema automatico di controllo delle istanze e accettazione.

Sui furbetti del reddito di cittadinanza non si è voluto sbilanciare lasciando agli organi preposti e alle forze dell’ordine il compito di combattere chi avendo già un lavoro, in vero, percepisce il reddito di cittadinanza. Nelle scorse settimane in Sicilia si sono contati a decine i casi di truffa al sistema.

Tridico ha poi presentato il piano delle assunzioni Inps (340 nuovi dipendenti per la Sicilia) e si è soffermato sulle polemiche per la mancanza di stagionali a Gabicce: “In un Paese a economia di mercato – ha annotato il presidente dell’Inps – se non si trovano lavoratori per un determinato compenso si alza il salario. Il reddito di cittadinanza, comunque, è perfettibile: l’introduzione dell’Isee corrente che fotografa la situazione attuale e non quella dell’anno precedente risolverà alcuni problemi”.

24 giugno 2019