PREVENZIONE DEGLI INCENDI NEI BOSCHI: LA REGIONE ‘RISPARMIERÀ’ ANCHE QUEST’ANNO?

Vero è che, per i 20 mila ettari di boschi della Sicilia andati in fumo lo scorso anno, almeno fino ad oggi, non ha pagato nessuno. Ma questo – egregio presidente della Regione Nello Musumeci –

non ci sembra un buon motivo per replicare gli errori commessi nella primavera dello scorso anno

Magari ricordiamo male noi: ma noi avevamo capito che quest’anno – dopo i 20 mila ettari di verde andati in fumo lo scorso anno – i lavori per la prevenzione degli incendi, nei boschi della Sicilia, sarebbero iniziati a metà marzo. Ora apprendiamo che dovrebbero iniziare il 10 aprile: e la cosa ci lascia di stucco!

Evidentemente, quello che è avvenuto lo scorso anno in Sicilia, a causa degli errori commessi dal passato Governo regionale, non ha insegnato molto.

A questo punto ci piacerebbe capire come verrà organizzato il servizio e quanti addetti alle attività di prevenzione degli incendi verranno avviati al lavoro. E possibile conoscere i ‘numeri’ prima o non si sa nulla?

Ci piacerebbe conoscere dati concreti, possibilmente atti amministrativi che lasciano il segno: anche per futura memoria.

Le parole pronunciate dai protagonisti dell’attuale Governo regionale non ci bastano. Se non altro perché sulla Formazione professionale e sugli Sportelli multifunzionali abbiamo assistito – e continuiamo ad assistere – a cambiamenti di programma che il Presidente della Regione siciliana avrebbe fatto meglio a rendere noti in campagna elettorale, non certo dopo aver ‘incassato’ l’elezione.

Per non parlare dei rapporti finanziari tra Stato e Regione: in campagna elettorale gli impegni erano di un certo tipo, mentre adesso…

Anche sulle attività legate ai boschi della Sicilia, lo diciamo con chiarezza, senza giri di parole, il Governo regionale comincia male.

Il Governo, anche se informalmente, aveva fatto sapere che tutti gli operai della Forestale avrebbero iniziato a lavorare a fine Marzo. Invece apprendiamo, adesso, che inizieranno a lavorare solo i 151sti e solo per 25 giorni.

A questo si aggiunge il ritardo di 25 giorni – rispetto alle previsioni – delle operazioni di prevenzione degli incendi.

Che dobbiamo fare, presidente Musumeci? Anche lei e il Governo che presiede avete deciso di ‘risparmiare’ sulle attività forestali? Vero è che – almeno fino ad oggi – nessuno ha pagato per i 20 mila ettari di boschi andati in fumo lo scorso anno.

Ma questo non ci sembra un buon motivo per ripetere gli errori della scorsa primavera…

Foto tratta da mabsicilia.it

19 marzo 2018

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.