LA RIFORMA. IL FISCO CAMBIA E PREMIA I REDDITI MEDI: 7 MILIARDI DI SCONTI IRPEF

26 Novembre 2021

Il primo passo verso la riforma del fisco si è compiuto. Anche se per adesso c’è solo un accordo politico, che andrà confermato dai partiti nei all’inizio della prossima settimana, il tavolo di maggioranza convocato al Mef ha definito la struttura che cambierà le tasse degli italiani: l’imposta sui redditi, l’Irpef, passa da cinque a quattro scaglioni, favorendo soprattutto il ceto medio, mentre le aziende individuali e gli autonomi non dovranno più compilare il quadrante Irap, perché per loro e per le start up la tassa viene abolita. I due interventi costeranno rispettivamente sette miliardi e un miliardo, ovvero resteranno all’interno di quanto stanziato dal Governo in manovra. Se i partiti sono fin qui soddisfatti, le parti sociali invece insorgono. Confindustria parla di «scelte senza visione sul futuro», la Cgil attende di essere convocata dal Governo per discuterne, la Uil avverte che intervenire sulle aliquote non aiuta i lavoratori.

  • CARDIGAN BIMBO FELPA GARZATA E SME 19.99€
    CARDIGAN BIMBO FELPA GARZATA E SME 19.99€
  • PANTAFELPA RAGAZZA 28.80€
    PANTAFELPA RAGAZZA 28.80€

Se verrà confermata dai partiti, la riforma dell’Irpef interviene su un modello che risale alla grande riforma tributaria del 1970, e che introdusse gli scaglioni di reddito, poi modificati nel tempo. Dal 2012 ce ne sono cinque e dall’anno prossimo diventeranno quattro. Questo significa che cambiano anche le aliquote: per la fascia di reddito fino a 15mila resta al 23%, per quella tra 15-28mila scende dal 27% al 25%, quella 28-50mila cala dal 38% al 35%, mentre oltre i 50mila si passa direttamente ad una tassazione al 43% che invece attualmente è riservata ai redditi sopra i 75mila euro. In sostanza viene abolito lo scaglione al 41%, e viene abbassata da 55mila a 50mila euro la soglia di uscita del terzo scalino, per concentrare l’impatto della riforma sul ceto medio. I benefici potrebbero arrivare fino a 700 euro annui. Ci sarà poi un riordino delle detrazioni, che riassorbiranno anche il bonus Renzi da 80 euro, poi diventati 100. Su questo, il lavoro di limatura è ancora in corso.

  • CHICCO BABY RODEO €.74,90
    CHICCO BABY RODEO €.74,90

Se verrà confermata dai partiti, la riforma dell’Irpef interviene su un modello che risale alla grande riforma tributaria del 1970, e che introdusse gli scaglioni di reddito, poi modificati nel tempo. Dal 2012 ce ne sono cinque e dall’anno prossimo diventeranno quattro. Questo significa che cambiano anche le aliquote: per la fascia di reddito fino a 15mila resta al 23%, per quella tra 15-28mila scende dal 27% al 25%, quella 28-50mila cala dal 38% al 35%, mentre oltre i 50mila si passa direttamente ad una tassazione al 43% che invece attualmente è riservata ai redditi sopra i 75mila euro. In sostanza viene abolito lo scaglione al 41%, e viene abbassata da 55mila a 50mila euro la soglia di uscita del terzo scalino, per concentrare l’impatto della riforma sul ceto medio. I benefici potrebbero arrivare fino a 700 euro annui. Ci sarà poi un riordino delle detrazioni, che riassorbiranno anche il bonus Renzi da 80 euro, poi diventati 100. Su questo, il lavoro di limatura è ancora in corso.

© Riproduzione riservata

FONTE: GDS

  • GIUBBOTTO NYLON FANTASIA GIRL 59.99€
    GIUBBOTTO NYLON FANTASIA GIRL 59.99€
  • KABAN NYLON BIMBO 63.99€
    KABAN NYLON BIMBO 63.99€