INCENDI, UN DOCUMENTO DENUNCIA TUTTE LE POSSIBILI MATRICI. RIFERIMENTI AD AMBIENTI CRIMINALI E SOGGETTI INSOSPETTABILI.

Dal sito meridionews.it
 

Dalle truffe alla mano di chi vuole avere erba per le greggi, ma anche coperture istituzionali. È fitta la rete di rimandi contenuta in un esposto che potrebbe interessare le procure di mezza Sicilia. Quello dei roghi resta uno dei principali problemi dell’isola

SIMONE OLIVELLI 8 AGOSTO 2022
Criminali ma anche soggetti sulla carta insospettabili. Appartengono a queste due macrocategorie i riferimenti contenuti in un documento da cui più procure della Sicilia potrebbero partire per indagare sul fenomeno degli incendi dolosi. Stando a quanto appreso da MeridioNews, si tratterebbe di pochi fogli ma ricchi di rimandi a episodi circostanziati sia nello spazio che nel tempo, e tutti riferibili agli ultimi anni. A essere tirati in ballo ci sarebbero roghi divampati in aree demaniali e private ricadenti in più province dell’isola.
  • GREMBIULE ASILO BAMBINA SIGGI 33gr3721 BIANCO-GIALLO €.19.00
    GREMBIULE ASILO BAMBINA SIGGI 33gr3721 BIANCO-GIALLO €.19.00
  • GREMBIULE SCUOLA ELEMENTARE BAMBINO €.20,00
    GREMBIULE SCUOLA ELEMENTARE BAMBINO €.20,00

Qualora le piste suggerite venissero considerate fondate, si presenterebbe la possibilità di avviare un’inchiesta capace di andare oltre l’attività dei singoli piromani che periodicamente finiscono individuati dalle forze dell’ordine. Il documento, invece, segnala una serie di moventi che ci sarebbero all’origine di un’attività criminale che ogni estate – compresa quell’attuale, seppure in misura minore rispetto alla scorsa – minaccia la Sicilia, danneggiando aree naturali ma anche mettendo a rischio l’incolumità delle persone. 

  • CHICCO GIOCO PIANO DJ MIXY €.29,90
    CHICCO GIOCO PIANO DJ MIXY €.29,90
  • CHICCO GIOCO LETTERE IN MOVIMENTO €.29,90
    CHICCO GIOCO LETTERE IN MOVIMENTO €.29,90

Tra le matrici indicate tra le più radicate c’è, come prevedibile, quella che porta agli allevatori. Una criminalità dei pascoli in cui avrebbe un ruolo attivo anche un soggetto con una storia legata a doppio filo a Cosa nostra palermitana, ma anche pastori che in diversi comuni darebbero fuoco ai terreni con una ricorsività che si manifesterebbe anno dopo anno. Azioni che puntano sopra ogni cosa a favorire la ricrescita di erba su terreni da sfruttare per le proprie greggi. Stando al documento, diversi allevatori – dei quali vengono fatti nomi e cognomi – si muoverebbero, da una parte, puntando sull’omertà dei residenti, ormai avvezzi a pratiche non contrastate e, dall’altra, su alcune coperture da parte di soggetti interni alle istituzioni.

  • BREVI – SEGGIOLINO DA TAVOLO DINETTE €.50,00
    BREVI – SEGGIOLINO DA TAVOLO DINETTE €.50,00
  • Supporto per vaschetta DouDou €.30,00
    Supporto per vaschetta DouDou €.30,00

Nell’esposto si farebbe riferimento a un giro di bracconaggio che coinvolgerebbe anche uomini in divisa e operai stagionali assunti nel settore forestale. Riferimenti anche a un politico con posizione apicale in un piccolo centro dell’area occidentale dell’isola con interessi nel settore zootecnico…  segue

 
FONTE: MERIDIONEWS