IL MAB SICILIA C’È ED È PIÙ PRESENTE DI PRIMA. FATTI E AVVENIMENTI SARANNO RESI NOTI A BREVE

Buongiorno cari colleghi.
In questi giorni abbiamo ricevuto diverse chiamate da parte di colleghi associati, tipo che il MAB abbia o stia cambiato denominazione e quant’altro, a scanso di equivoci, vogliamo comunicare a tutti gli associati, visto che si sta creando un po’ di confusione nell’interpretazione, che la nascita di questa nuova associazione con a capo l’ex presidente del MAB, non ha niente in comune con il MAB stesso.

Visto e considerato si precisa che il MAB è il MAB, che ha seguito e sta continuando a seguire tutto l’iter burocratico per la riforma forestale, continua a contrattare con il Governo Regionale a pieni ritmi come ha sempre fatto, con la sola differenza rispetto a ieri, portiamo avanti qualsiasi dialogo con le istituzioni, in virtù degli impegni presi, pronti a ritornare in piazza se questo dovesse venir meno.

Non siamo propensi a farci tanta inutile pubblicità o essere la prima pagina del WEB, vogliamo essere concreti, a noi interessano i fatti e non le tante belle parole dette solo sui social, anche perché le belle parole se non sono seguite dai fatti sono e rimarranno solo belle parole, le incitazioni alle lotte di piazza nel mese di gennaio quando ancora il governo non aveva ancora incardinata la finanziaria, o nel mese di agosto quando le attività parlamentari sono sospese, a cosa portano? a cosa servono?  Serve una contrattazione e un confronto, che possa portare a qualcosa di costruttivo.
Chiunque abbia a cuore restare nel MAB  perché crede nell’operato di cui sta portando avanti le trattative con questo governo che ben sia.
Come già tante volte detto e ripetuto, stiamo dando il tempo necessario e la fiducia affinché questo governo trovi tutte le soluzioni atte alla miglioria del comparto, e se tutto va bene che si arrivi alla stabilizzazione nel più breve tempo possibile.
Qualora il governo non rispetti  le garanzie date e appena riprese le attività parlamentari non mettono mani a questa benedetta riforma forestale a quel punto senza fare sconti a nessuno il MAB concorderà con tutti voi quando scendere in piazza a protestare.

 

04 agosto 2018
Il Direttivo del MAB Sicilia

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *