FIAMME SOSPINTE DAL FORTE VENTO. INCENDI: CARINI AVVOLTA DALLE FIAMME, NUOVO ROGO MINACCIA LA RISERVA DELLO ZINGARO | VIDEO E FOTO

di Pietro Minardi – 25 Settembre 2020

GUARDA IL VIDEO IN ALTO
 
Non è di certo stata una torrida giornata di agosto quella appena trascorsa in Sicilia. Fatto sta che, anche in pieno settembre, le campagne del capoluogo siciliano non smettono di bruciare a causa degli incendi.
  • GREMBIULE ASILO BAMBINA €.22,00
    GREMBIULE ASILO BAMBINA €.22,00
  • GREMBIULE SCUOLA ELEMENTARE BAMBINO €.18,50
    GREMBIULE SCUOLA ELEMENTARE BAMBINO €.18,50
Questa volta tocca ai terreni nei pressi del comune di Carini. Sulle colline della zona è divampato un vasto focolaio, dal quale si è alzata una folta coltre di fumo. Il rogo si è sviluppato tra contrada Guardiola e Montagna Longa.
A segnalare l’accaduto sono stati alcuni residenti della zona, allertati dall’avanzata delle fiamme, sospinte dalla forte burrasca che si sta abbattendo sulle coste siciliane.
Ma Carini non è il solo comune colpito dalla piaga degli incendi. Nel pomeriggio, un rogo è divampato nella zona tra Partinico e Balestrate.
Le fiamme sono alimentate dal forte vento scirocco che da questa mattina soffia sulla provincia. E’ stato richiesto l’intervento dei canadair per contrastare il fronte del fuoco che ha già divorato diversi ettari di vegetazione. In questo giorno di caldo altri incendi sono divampati nel Palermitano. In particolare, sono rimaste colpite le zone di Sciara, Ciminna e Marineo. Stanno intervenendo i vigili del fuoco e forestali.
Aggiornamento delle 19:20      
Si allarga il fronte dell’incendio che sta colpendo le colline nei pressi di Carini (PA). Le fiamme hanno intaccato degli alberi presenti in zona, elevandosi per diversi metri.

Sembra che il focolaio, alimentato dalle forti raffiche di burrasca, si stia sviluppando in due direzioni opposte.
Sul posto si era recato un canadair, che ha fatto alcuni lanci d’acqua, senza trovare esito. A causa dell’arrivo del buio, i mezzi aerei non possono più elevarsi in volo. A peggiorare il tutto ci pensano le forti raffiche di vento, che continuano a soffiare sulla costa nord della Sicilia.
  • CARILLON ORSETTO MY SWEET DOUDOU €.19,90
    CARILLON ORSETTO MY SWEET DOUDOU €.19,90
Aggiornamento delle 22:00
Il rogo sviluppatosi nel pomeriggio sulle montagne attorno a Carini, continua la sua discesa per le montagne. Sospinto dalle forti raffiche di vento, il rogo sta bruciando tutta la macchia mediterranea presente in zona, avvicinandosi pericolosamente ad alcune abitazioni presenti a fondo valle.
I roghi segnalati in provincia di Palermo sono stati molteplici. Due gli incendi a Borgetto, nella zona di Bosco Balata e nei pressi del santuario di Romitello. Altri roghi ad Altavilla Milicia, a Sciara, in contrada Motta San Calogero e a Caltavuturo in contrada Mandragiumento. Due gli incendi a Caccamo, nelle contrade Noce e in Santa Maria. Tutte le squadre antincendio sono impegnate su più fronti. A dare manforte ai pompieri e forestali, anche i volontari della protezione civile.
Fiamme anche a Scopello, dove si sta sviluppnado un grosso fronte incendiario in località Fontanafredda, nei pressi della riserva dello Zingaro. Ricordiamo che, non più tardi di qualche settimana fa, l’area è stata già interessata da un incendio che ne è devastato la macchia mediterranea.
Fonte: ILSICILIA