EMERGENZA INCENDI, INTERVIENE COLDIRETTI: SOS PER AZIENDE AGRICOLE E ALLEVAMENTI. LA SITUAZIONE DI PERICOLO È ANCHE DOVUTA ALLA MANCATA MANUTENZIONE DEL TERRITORIO

VESTITINO RIGHE E STRASS 6-30M €.33,60
VESTITINO RIGHE E STRASS 6-30M €.33,60
VESTITO IN ORGANZA A FIORI 2-16A €.37,60
VESTITO IN ORGANZA A FIORI 2-16A €.37,60
GIUBBOTTO NYLON TRAPUNTATO BIMBA BIRBA €.35,20
GIUBBOTTO NYLON TRAPUNTATO BIMBA BIRBA €.35,20

TSHIRT STAMPA MACRO 2-16A €.9,60
TSHIRT STAMPA MACRO 2-16A €.9,60
TSHIRT CON STAMPA 2-16A €.9,60
TSHIRT CON STAMPA 2-16A €.9,60
BLAZER TESSUTO OPERATO 6-30M €.36,80
BLAZER TESSUTO OPERATO 6-30M €.36,80

CHICCO – SUPER ORCHESTRA €.56,00
CHICCO – SUPER ORCHESTRA €.56,00
CHICCO ORCHESTRAL PIANO €.43,00
CHICCO ORCHESTRAL PIANO €.43,00
CHICCO – QUATTRO €.78,00
CHICCO – QUATTRO €.78,00

Con l’arrivo del grande caldo si aggrava l’emergenza incendi che minaccia pericolosamente aziende agricole e allevamenti. E’ l’allarme lanciato dalla Coldiretti Sicilia nel sottolineare che l’inverno piovosissimo ha lasciato ora il posto al fuoco che da qualche giorno con le alte temperature sta divampando a macchia di leopardo.

Caldo torrido, disorganizzazione e delinquenza è secondo Coldiretti Sicilia il feroce tridente alla base dei pericolosissimi incendi.

“Bisogna agire subito con interventi di tutela e mezzi adeguati – sostiene Coldiretti Sicilia – . E’ una guerra che dobbiamo combattere insieme: istituzioni, forze dell’ordine, organizzazioni e agricoltori che rappresentano i veri guardiani del territorio incrementando la dotazione di infrastrutture. La situazione di pericolo è anche dovuta alla mancata manutenzione del territorio. Aree con sterpaglie cresciute moltissimo stanno ora bruciando e, com’è avvenuto stamani nell’ennese il rischio è che anche le aziende agricole possano essere lambite dal fuoco. Serve una forte azione per generare le risorse necessarie a far partire una concreta progettualità che rispetti il territorio, originando approvvigionamenti idrici fondamentali per l’ecosistema nell’interesse di tutta la società e tutto questo mentre ancora è troppo forte il ricordo di quanto avvenuto negli anni scorsi. Animali arsi vivi, aziende distrutte, fieno andato in fumo – conclude Coldiretti Sicilia – è, un prezzo altissimo che gli imprenditori stanno ancora pagando”.

24 giugno 2019