GIOCO ALL AROUND BOY €.34,90
GIOCO ALL AROUND BOY €.34,90
GIOCO PASSEGGINO GINO IL TOPOLINO €.9,90
GIOCO PASSEGGINO GINO IL TOPOLINO €.9,90
FIRST LOVE EMILY BAMBOLA  €.16,90
FIRST LOVE EMILY BAMBOLA €.16,90

PANTALONE TESSUTO MAGLIA SCOZZ GIRL 29.99€
PANTALONE TESSUTO MAGLIA SCOZZ GIRL 29.99€
MAGLIA TRICOT GIRL 39.99€
MAGLIA TRICOT GIRL 39.99€
TSHIRT JERSEY STRETCH CARBON BIMBA 15.99€
TSHIRT JERSEY STRETCH CARBON BIMBA 15.99€

GIUBBOTTO NYLON BIMBO 49.99€
GIUBBOTTO NYLON BIMBO 49.99€
PANTALONE JEANS STRETCH BIMBO 19.99€
PANTALONE JEANS STRETCH BIMBO 19.99€
COMPLETO BIMBO FELPA GARZATA E SME 25.99€
COMPLETO BIMBO FELPA GARZATA E SME 25.99€

DOPO LA SCONFITTA. REGIONE, L’IRA DI MUSUMECI: GOVERNO MAI PIÙ IN AULA COL VOTO SEGRETO

«Il governo regionale non andrà più in Aula fino a quando non sarà abrogato il voto segreto. Ho già chiesto ai rappresentanti del centrodestra nella Commissione regolamento all’Ars di richiedere la formale convocazione dell’organo per procedere di conseguenza. Ho già anticipato la volontà del governo al presidente del Parlamento Miccichè». Lo afferma il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci, il giorno dopo il ko subito all’Ars dalla legge di riforma del settore rifiuti determinato dal ricorso al voto segreto.

Il voto segreto aveva affossato ieri la riforma dei rifiuti, che rischia così il naufragio.  “Mi auguro che migliaia di siciliani guardino questa seduta in diretta perché è giusto che la Sicilia sappia cosa sta accadendo – ha tuonato ieri il Governatore – In commissione si è lavorato per 29 sedute.Ieri abbiamo concordato un calendario, ci siamo accordati per un confronto informale. Il presidente Miccicchè, impossibilitato a essere presente, ha chiamato i capogruppo di Pd e M5s perché non ci fossero voti segreti”.

Poi in una nota, Musumeci ha aggiunto: “La legge sui rifiuti che deve mettere ordine e contrastare la criminalità organizzata non si può fare con un Parlamento che si nasconde dietro il voto segreto. Chi è che non ha il coraggio di metterci la faccia insieme al nome e cognome? Chi vuole nascondersi dietro uno strumento di viltà? Dopo un anno dalla presentazione del disegno di legge sulla riforma da parte del governo e ventinove sedute di Commissione, una parte dell’Assemblea regionale ha deciso di bloccare tutto. Qualcuno, fuori dal Palazzo, brinda e ringrazia”.

«Musumeci la smetta di fare come il bambino prepotente che quando non può vincere la partita  porta via il pallone, impedendo ai suoi compagni di giocare. Abolizione del voto segreto o paralisi di sala d’Ercole è un aut aut inaccettabile in un contesto democratico, specie se si ricorda che proprio Musumeci ed il suo gruppo, nella scorsa legislatura, votarono contro l’abolizione di questa modalità di voto».  Lo dicono i deputati del Movimento 5 stelle all’Ars.

© Riproduzione riservata

07 novembre 2019