DALLA CAMERA SÌ AL TAGLIO DEI PARLAMENTARI. IN SICILIA SI PERDONO 20 DEPUTATI E 9 SENATORI

Il disegno di legge costituzione deve però passare un secondo esame del Parlamento per diventare legge

La Sicilia perde venti deputati, passando da 52 a 32 e 9 senatori passando da 25 a 16. E’ l’effetto del voto della Camera che ha approvato la proposta di legge costituzionale che taglia il numero di senatori e deputati. I sì sono stati 310 (M5s, Lega, Fi e Fdi), i no 107 (Pd, Leu, +Europa, Civica Popolare), gli astenuti 5 (NcI). Visto che l’Aula di Montecitorio ha confermato il testo licenziato dal Senato, si tratta della prima delle due letture conformi previste dalla costituzione per le modifiche della Carta. La seconda può solo approvare o bocciare il testo senza possibilità di modifiche.

In base alla riforma approvata il numero dei deputati scende da 630 a 400, mentre quello dei senatori calerà da 315 a 200. Taglio anche al numero minimo di senatori che sono eletti in ogni regione (da sette a tre), mentre il Molise mantiene i due senatori e la Valle d’Aosta uno.

Si abbasserà anche il numero dei parlamentari eletti all’estero: i deputati non saranno più 12 ma 8, mentre i senatori non saranno più sei ma quattro (con l’accorpamento del Collegio del Nord America con quello Oceania-Africa). Infine si fissa a cinque il numero massimo di senatori a vita di nomina presidenziale che possono essere in carica. La Carta finora non chiariva se questo limite riguardasse il numero di senatori a vita che ciascun presidente della Repubblica poteva nominare, o il numero massimo complessivo.

Questo il dettaglio

CAMERA

(collegio, quanti deputati c’erano, quanti ce ne saranno, e la riduzione in percentuale)

Piemonte 1 23 15 -34,8%

Piemonte 2 22 14 -36,4%

Lombardia 1 40 25 -37,5%

Lombardia 2 22 14 -36,4%

Lombardia 3 23 14 -39,1%

Lombardia 4 17 11 -35,3%

Veneto 1 20 13 -35,0%

Veneto 2 30 19 -36,7%

FVG 13 8 -38,5%

Liguria 16 10 -37,5%

Emilia-Romagna 45 29 -35,6%

Toscana 38 24 -36,8%

Umbria 9 6 -33,3%

Marche 16 10 -37,5%

Lazio 1 38 24 -36,8%

Lazio 2 20 12 -40,0%

Abruzzo 14 9 -35,7%

Molise 3 2 -33,3%

Campania 1 32 20 -37,5%

Campania 2 28 18 -35,7%

Puglia 42 27 -35,7%

Basilicata 6 4 -33,3%

Calabria 20 13 -35,0%

Sicilia 1 25 15 -40,0%

Sicilia 2 27 17 -37,0%

Sardegna 17 11 -35,3%

Valle d’Aosta 1 1 0,0%

Trentino-AA 11 7 -36,4

% Estero 12 8 -33,3%

Italia 630 400 -36,5%

SENATO

(collegio, quanti senatori c’erano, quanti ce ne saranno, e la riduzione in percentuale)

Piemonte 22 14 -36,4%

Valle d’Aosta 1 1 0,0%

Lombardia 49 31 -36,7%

Trentino-AA 7 3+3 -14,3%

Veneto 24 16 -33,3%

FVG 7 4 -42,9%

Liguria 8 5 -37,5%

Emilia-Romagna 22 14 -36,4%

Toscana 18 12 -33,3%

Umbria 7 3 -57,1%

Marche 8 5 -37,5%

Lazio 28 18 -35,7%

Abruzzo 7 4 -42,9%

Molise 2 2 -0,0%

Campania 29 18 -37,9%

Puglia 20 13 -35,0%

Basilicata 7 3 -57,1%

Calabria 10 6 -40,0%

Sicilia 25 16 -36,0%

Sardegna 8 5 -37,5%

Estero 6 4 -33,3%

Italia 315 200 -36,5%

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

09 maggio 2019

SANITAR BABY CORLEONE