BONUS 2.400€ STAGIONALI AGRICOLI, QUESTO ANNUNCIO DELL’EX MINISTRA CATALFO CAMBIA TUTTO

12 Aprile 2021

Esclusi ancora una volta dal Bonus Covid di 2.400 euro previsto dal Decreto Sostegni e costretti a manifestare per far sentire la loro voce, finanche a proclamare uno sciopero generale per la giornata del 30 aprile, per i lavoratori dell’agricoltura e la filiera si accende una speranza. Quella di essere inclusi nei benefici di legge nella fase di conversione del Decreto, che avverrà in Parlamento nelle prossime settimane.

L’inaspettata notizia è arrivata solo ieri e a darla è stata, con sorpresa, proprio la ex Ministra del Lavoro Nunzia Catalfo (M5S) che ha guidato il dicastero di via Veneto fino a metà febbraio, prima dell’avvicendamento con Andrea Orlando (PD).

  • ABITO RASO E TESSUTO FINESTRATO NEONATA MAELIE 9-30M €.68,00
    ABITO RASO E TESSUTO FINESTRATO NEONATA MAELIE 9-30M €.68,00
  • PANTALONE CON BRETELLE 2-8A €.33,99
    PANTALONE CON BRETELLE 2-8A €.33,99

La Catalfo ha deciso ancora una volta di usare Facebook per fare una comunicazione importante. Quella di aver “predisposto un emendamento per inserire tra i beneficiari delle indennità da 2.400 euro previste dall’art. 10 del decreto Sostegni anche i lavoratori dipendenti stagionali appartenenti ai settori dell’agricoltura e della pesca che hanno cessato involontariamente il rapporto di lavoro nel periodo compreso tra il primo gennaio 2019 e la data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto e che abbiano svolto la prestazione lavorativa per almeno 30 giornate nel medesimo periodo”.

  • CHICCO ABC HAPPY PALACE €.19,90
    CHICCO ABC HAPPY PALACE €.19,90
  • CAVALCABILE ALL AROUND DELUXE €.39,90
    CAVALCABILE ALL AROUND DELUXE €.39,90

Una mossa, quella della senatrice Catalfo, che cambia completamente lo scenario perchè introduce una solida base di discussione per il dibattito al Senato. A quel punto spetterà ai partiti trovare la quadra e valutare se approvarlo o respingerlo così da superare disparità di trattamento a carico dei lavoratori stagionali agricoli e dei lavoratori stagionali della pesca“.

FONTE: TUTTOLAVORO24