Sicilia, il governo “cede” all’Ars: proroga dell’esercizio provvisorio

Il presidente Musumeci: «Se c’è la volontà, la manovra può essere approvata anche a metà aprile»

PALERMO – Il presidente della Regione Nello Musumeci ha preso atto della richiesta avanzata dal Pd in conferenza dei capigruppo e ha riunito a Palazzo dei Normanni, nella stanza del governo, la giunta per dare il via libera alla proroga di un mese dell’esercizio provvisorio, in scadenza il 31 marzo. «Prendiamo atto della richiesta del Parlamento – dice Musumeci – ci rendiamo conto che nella legge di stabilità ci sono 3-4 norme sulle quali occorre tempo per affrontarle, sono convinto che la manovra, se c’è la volontà, può essere approvata anche a metà aprile in modo così da lavorare poi alle riforme». Il ddl di proroga non appena approvato dalla giunta sarà trasmesso all’Ars per l’esame in commissione Bilancio e poi in aula.

Precedentemente l’Ars aveva approvato l’ordine del giorno col quale si dà il via libera al bilancio consolidato per il 2016: il M5s ha votato contro mentre i deputati del Pd si sono astenuti. L’aula quindi ha incardinato il Defr

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

26 marzo 2018

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *