Regione, parla Musumeci “Finanze in condizioni drammatiche Urge un confronto con Roma”

Il neo governatore: “Deficit di cinque miliardi. Salvini? Si appianerà tutto”.

CATANIA – “Non voglio polemizzare con il governo precedente. Lo dico con la sobrietà che un presidente deve avere. Ma va detto che la condizione delle finanze della Regione, con le partecipate quasi tutte in deficit, si presenta drammatica. Perciò urge un confronto sereno con il governo centrale”. Lo afferma il presidente della Regione, Nello Musumeci, in un’intervista al quotidiano La Sicilia. Secondo il neo governatore il deficit di Palazzo d’Orleans “ammonta a cinque miliardi” ed “è fuor di dubbio che la crisi finanziaria condizionerà l’operato del governo almeno per i primi anni”.

Musumeci parla anche del problema rifiuti e della proroga concessa dal ministro Galletti sullo smaltimento in discarica: “Non può chiederci di fare in 15 giorni ciò che la Regione non ha fatto in 15 anni. Cosa s’è fatto in questi anni? S’è andati avanti di proroga in proroga, senza avere mai avuto il coraggio di affrontare il problema in termini risolutivi”. Il piano del nuovo governo prevede “nell’immediato almeno altre dieci piattaforme”. Termovalorizzatori? “Sul medio termine dobbiamo eliminare le discariche con una differenziata del 60-65% – risponde -. Sui bruciatori, e dunque su una frazione minima, esistono tesi divergenti. Sposeremo la soluzione che si rivelerà di minore impatto”. Poi la difesa delle Province (“una menzogna dire che sono enti inutili”) e delle sue scelte di governo: “Parlerò con Salvini. Al di là di qualche intervento scomposto di esponenti siciliani, si appianerà tutto”.

03 Dicembre 2017

Share Button
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

12 − quattro =