REGIONE, MUSUMECI: “ABBIAMO I FONDI, IL SERVIZIO ANTINCENDIO PARTIRÀ IN ANTICIPO”

Le attività potranno essere avviate prima della data canonica del 15 giugno. Bandita una gara europea per il noleggio di sei elicotteri antincendio. In agenda anche il rinnovo della convenzione con i vigili del fuoco

“Per la prima volta, abbiamo individuato e accantonato in anticipo, già alla fine dello scorso anno, una parte delle risorse economiche per la campagna antincendio boschivo. Una norma che potrà consentire ai lavoratori di non dovere aspettare l’approvazione del bilancio e della legge di stabilità regionale per essere avviati in servizio”. Lo annuncia, con una nota, il presidente della Regione Nello Musumeci. 

“Tale accantonamento – spiega Musumeci – ha consentito anche la manutenzione e la revisione dei mezzi impiegati dalle squadre a terra degli operai e di poter procedere alle loro dotazioni individuali, così da rendere operativo il servizio antincendio ben prima della data canonica del 15 giugno. In questo modo, quindi, gli operai potranno realizzare i viali ‘parafuoco’ a partire già dalla primavera e potremo scongiurare, o almeno contenere, gli incendi che hanno distrutto migliaia di ettari di vegetazione dell’Isola lo scorso anno. Non solo questo governo ha pensato, per tempo, all’avvio dei lavoratori stagionali, come mai era avvenuto – prosegue il governatore – ma ha provveduto anche a bandire la gara europea per il noleggio di sei elicotteri antincendio. Oltre ad avviare l’interlocuzione con il dipartimento nazionale della Protezione civile per la stipula di convenzioni con il ministero della Difesa e l’Arma dei carabinieri per il servizio elicotteristico antincendio boschivo per il 2018”.

Il governatore interviene poi sull’allarme lanciato ieri dai deputati regionali del Movimento Cinque Stelle. “L’esecutivo regionale – avevano denunciato i pentastellati – non ha stanziato nemmeno un euro per la convenzione con i vigili del fuoco”. “Il governo – spiega Musumeci – è intenzionato a riproporla, vista l’utilità del servizio delle squadre aggiuntive e del personale presente nelle sale operative del Corpo forestale della Regione. Ne ho già parlato al comandante regionale Cavriani e predisporremo in tal senso un emendamento alla finanziaria”. 

La risposta non basta però al 5 stelle Giampiero Trizzino, che controreplica: “Se non ci fossimo accorti che in Finanziaria non c’è nemmeno un euro per i vigili del fuoco, ci saremmo ritrovati in estate con la Sicilia in fiamme e senza mezzi per spegnerli. Il presidente Musumeci ammetta di aver trascurato la questione. Il M5S lo ha notato per tempo e ha predisposto un emendamento che individua le somme necessarie a finanziare la convenzione. Se Musumeci intende rinnovare l’intesa, voti il nostro emendamento”.

“Accogliamo con favore – dichiara Giuseppe Musarra, segretario per la Sicilia del sindacato dei vigili del fuoco Conapo – l’annuncio di voler predisporre un emendamento alla finanziaria per stanziare le risorse occorrenti per la convenzione incendi boschivi in modo da avere per tempo squadre aggiuntive di vigili del fuoco sul territorio e nelle sale operative”. Ieri Musarra, ascoltato in commissione Territorio e Ambiente dell’Ars, aveva sollecitato tale emendamento auspicando una convergenza bipartisan in quanto si tratta di un tema importantissimo per il territorio, l’ambiente e la sicurezza della Sicilia.

05 aprile 2018

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *