Nuovo affronto dal palazzo dell’ARS ai Forestali siciliani !

Vien fuori un nuovo scandalo tra i lavoratori forestali e soprattutto all’interno del comparto stesso dove, dalla finanziaria appena approvata, si evidenzia un documento (riportato sotto) dove i 151sti che hanno prestato servizio negli anni 2015,2016,2017 presso  gli uffici provinciali dell’azienda foreste, oggi detto “Ufficio servizio per il territorio dipartimento regionale dello sviluppo rurale”, transitano per esigenze di servizio alla fascia di contingente OTI. Una vera “canagliata” (per mantenerci con un basso profilo) per i lavoratori a firma dell’On. Milazzo che rischia di mettere seriamente in discussione tutto quello che di buono si pensa che sia stato fatto in finanziaria per il settore della forestazione.

Una disparità di trattamento per i lavoratori che attendono da anni e anni lo scorrimento della graduatoria in silenzio per arrivare alla categoria di fascia superiore e, vengono scavalcati o per meglio dire annientati da altri che sol perché hanno lavorato per tre anni negli uffici devono avere più diritti degli altri. Se effettivamente ci possa essere un bisogno di avere forza lavoro negli uffici, è giusto che si riqualifica qualcuno all’interno o, si possano censire i lavoratori stessi all’interno di una graduatoria che possono avere un titolo di studio consono per effettuare anche un lavoro d’ufficio, sempre in piena sintonia con l’effettivo bisogno ed esigenze di settore.

Questo sistema di figli e figliastri complica e mette di cattivo d’occhio un sistema di sotterfugi e/o di amicizie che continua ad esistere e nega un  sistema di giudizio programmato negli anni con sofferenza e complicazione negli anni degli stessi operai che tra graduatorie, scorrimenti e blocco di turn over riporta in mente gli spettri che possano rifiorire, rischiando fortemente di metter in discussione le stesse graduatorie con eterne complicazioni che gridano vendetta. Si chieste che gli organi competenti e lo stesso Musumeci diano un segnale diverso a questo documento e gli stessi sindacati che diano un’impronta immediata e chiarimenti su ciò che qualcuno dall’oggi al domani vorrebbe cambiare o far parlare di sé.

31124241_10212071333954236_1388844165550309376_n

23 aprile 2018

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *