GLI INCARICHI. ARS, ARRIVANO NUOVI COLLABORATORI. E UN ALTRO CONSULENTE PER MICCICHÈ

PALERMO – Altri sei esterni arrivano a Palazzo dei Normanni. Cinque fanno parte della segreteria di Alfio Papale, deputato segretario dell’Ars, mentre uno è stato chiamato dal presidente del Parlamento regionale, Gianfranco Miccichè, in qualità di consulente. Si tratta di

Alessandro D’Avenia, avvocato di Palermo, a cui è stata affidata una consulenza “in materia istituzionale” dal 19 febbraio al 19 agosto 2018. Il compenso lordo previsto è di 8.000 euro.

Impiegati con Papale, di Forza Italia, invece Alfio Torre, Orazio Pellegrino, Gioacchino Angelo Macchiarella, Francesco Morsellino e Davide Prastrani. Il contratto di Torre, per attività di segreteria, ha avuto inizio il 1 febbraio 2018 e non ha data di scadenza (“fino a revoca”), con un compenso di 872,54 euro lordi mensili; Orazio Pellegrino resterà nella segreteria di Papale fino al 31 dicembre 2018, con un compenso di 1.826,41 euro lordi mensili. Gli altri tre – Macchiarella, Morsellino e Prastrani – sono stati chiamati in qualità di impiegati amministrativi. I loro contratti, avviati a febbraio, nonostante siano stati pubblicati sul sito dell’Ars soltanto di recente, sono in scadenza a maggio. Il compenso previsto per ognuno di loro è di 1.841 euro lordi mensili.

di Maria Teresa Camarda

15 Maggio 2018

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *