Frane e allagamenti nel Palermitano, Grassedonio: “Servono fondi straordinari”

Nota – Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“Le problematiche registrate nella giornata odierna in seguito all’ondata di maltempo sono sicuramente riconducibili all’assenza di investimenti sulla manutenzione del territorio da parte della Regione Siciliana, a partire dai movimenti franosi verificatisi nelle aree interne, come Corleone, Prizzi, Palazzo Adriano, Castrono di Sicilia, Lercara Friddi e tanti altri paesi dell’entroterra siciliano. Bisognerebbe portare il tema sul tavolo del Consiglio regionale e chiedere fondi straordinari per contrastare e affrontare gli allagamenti”. Lo ha detto il coordinatore dell’Udc di Prizzi, Davide Grassedonio, che ha aggiunto: “Senza prevenzione non c’è sicurezza, poco spesso si approfondiscono i rischi legati a siccità o alluvioni e la necessità di cura e manutenzione del territorio, attività queste fondamentali. Naturalmente con questo maltempo i danni sono inevitabili ma serve la manutenzione per limitarli. Auspico che la Regione Siciliana intervenga subito con un piano straordinario di manutenzione”.

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *