CALTANISSETTA. TAGLIANO ALBERI DI EUCALIPTO IN UN’AREA DEMANIALE: ARRESTATI

Trovate sessanta tonnellate di legna da ardere.

GELA (CALTANISSETTA) – Tre persone, tutte residenti a Niscemi, sono state arrestate dalla Guardia di finanza perché sorprese a tagliare, per farne legna da ardere, alberi di eucalipto in un’area boschiva demaniale sottoposta anche a vincoli ambientali nei pressi della diga di Disueri. Sono state poste agli arresti domiciliari con l’accusa di furto aggravato di beni dello Stato e danneggiamento del patrimonio ambientale. I militari hanno sequestrato l’area interessata, il legname e i mezzi adoperati per il tagli ed un furgone utilizzato per portare la legna in un’area di stoccaggio nell’abitazione degli arrestati. Qui le Fiamme Gialle hanno trovato almeno 60 tonnellate di legna da ardere destinata verosimilmente alla vendita ed hanno sequestrato un autocarro, una ruspa, numerose motoseghe e attrezzature per usi forestali. Le indagini proseguono per ricostruire e quantificare il volume d’affari dell’illecita attività economica.
(ANSA).

08 Ottobre 2018

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *