ANTINCENDIO, LA SICILIA AVRÀ PIÙ RISORSE. LA CAMPAGNA QUEST’ANNO PARTE CON ALMENO DUE MESI DI ANTICIPO. IL CAPO DELLA PROTEZIONE CIVILE HA SOTTOLINEATO CHE CON L’AVVIO IN ANTICIPO DELLA CAMPAGNA ANTINCENDIO LA REGIONE “HA INTRODOTTO UN SEGNO DI DISCONTINUITÀ RISPETTO AL PASSATO”

Musumeci annuncia l’aumento dei soldi a disposizione: saranno 15 i mezzi aerei

Quest’anno saranno 15 i mezzi aerei a disposizione in Sicilia per fronteggiare gli incendi nella stagione estiva; nove sono messi a disposizione dal Dipartimento nazionale della Protezione civile, quattro dei quali finanziati dalla Regione siciliana in convenzione con forze armate, carabinieri e che ha trovato le risorse, circa 50 milioni di euro. Altri sei mezzi sono previsti dal bando di gara già emesso, le buste saranno aperte il 10 maggio. A fare il punto sul sistema di organizzazione della campagna antincendio, che quest’anno parte con almeno due mesi di anticipo rispetto alla data del 10 giugno stabilita dalla legge, sono stati il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci, il responsabile della Protezione civile nazionale Angelo Borrelli e quello regionale Calogero Foti, il comandante dei vigili del fuoco Ferdinando Franco, gli assessori al Territorio e all’Agricoltura Toto Cordaro ed Edy Bandiera. Il piano è stato presentato in conferenza stampa a Palazzo d’Orleans.

Il governatore ha detto: “Abbiamo fatto tutto quello che ci era consentito dalla legge e dalle risorse disponibili in uno spirito di collaborazione con Roma e con le forze dell’ordine. Al corpo forestale si accompagnerà un servizio interforze: vigili del fuoco, Arma dei carabinieri. Abbiamo una dotazione di mezzi e di uomini che dovrebbe consentire  di potere gestire tutte le aree boschive e quelle che possono essere oggetto di incendi naturali e spero non dolosi. Quest’anno  abbiamo aggiunto una dose di ottimismo in più, passione attenzione”. Il capo della Protezione civile ha sottolineato che con l’avvio in anticipo della campagna antincendio la Regione “ha introdotto un segno di discontinuità rispetto al passato”. Oltre ai mezzi aerei, la Sicilia può contare su 200 torrette antincendio “e – ha affermato il direttore della Forestale, Filippo Principato – su oltre 400 tra autobotti e furgoni e 6 mila lavoratori dell’antincendio”.
Inoltre, ha evidenziato il capo della Protezione civile regionale Calogero Foti, quest’anno altri 250 volontari formati”.

23 Aprile 2018

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *