AERONAUTICA MILITARE, OPERAZIONE ANTINCENDIO BOSCHI IN SICILIA

Intervento di elicottero HH-139A di 82° Centro C.S.A.R. con piloti di “capacità ABI (Anti Incendi Boschivi)” su zona Parchi di Castellammare del Golfo (TP)

(Teleborsa) – Due fasi coronate da successo per un complesso intervento antincendio in Sicilia su zona Parchi di Castellammare del Golfo, in provincia di Trapani. Protagonista uno degli elicotteri dell’Aeronautica Militare HH-139A dell’82esimo Centro C.S.A.R. (Combact Search and Rescue – Ricerca e Soccorso) dell’Aeronautica militarecon oltre 4 ore di volo e 37 “sganci” per complessivi quasi 30 mila litri d’acqua.

Per la lotta agli incendi nella regione Sicilia, il Ministero della Difesa ha messo a disposizione diversi assetti delle Forze Armate. Un primo intervento dell’Aeronautica Militare nell’ambito di questo dispositivo si era svolto lo scorso 3 luglio.

L’antincendio è una delle capacità che l’Aeronautica Militare, in concorso con le altre Forze Armate, mette a disposizione della collettività nei casi di pubblica utilità o in occasioni di calamità, operando in questo caso in stretto contatto e a supporto delle diverse agenzie e corpi dello Stato impegnati nei soccorsi.

L’82° Centro C.S.A.R., i cui piloti dai primi mesi dell’anno hanno acquisito anche capacità AIB (Anti Incendi Boschivi), è uno dei Reparti del 15° Stormo dell’Aeronautica Militare che garantisce, 24 ore su 24, la ricerca e il soccorso a mezzi e persone disperse o in difficoltà nonché ad ammalati gravi operando in qualsiasi condizione meteorologica.

10 Luglio 2018

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *